“Above the fold” è un termine usato per descrivere l’area di una pagina web, che è visibile all’utente a prima vista, senza dover scorrere. Se scorri verso il basso, vedrai l’area considerata “sotto la piega.”Il termine” piega ” è nato dall’industria della stampa ed è un bordo di carta piegato con precisione, chiamato anche linea di piegatura, utilizzato nella preparazione per la stampa. Se si applica questo termine al web design e al marketing online, la linea di piegatura sarebbe il bordo visibile inferiore del browser senza scorrere.

Caratteristiche speciali

In termini di conversione e usabilità, sarebbe saggio posizionare i contenuti importanti di un sito web “al di sopra della piega”, in altre parole, nell’area immediatamente visibile, poiché gli utenti concentrano la maggior parte della loro attenzione lì. In questo modo tutti i contenuti importanti di una pagina, come i testi di navigazione e informazioni saranno nel campo visivo dell’utente. Allo stesso tempo, il contenuto che viene posizionato “sopra la piega”, può attirare ulteriormente gli utenti nel sito Web dove troveranno informazioni più dettagliate. Di conseguenza, il tempo medio trascorso dai visitatori sul sito Web può essere aumentato e la frequenza di rimbalzo può essere ridotta.

Devono essere presi in considerazione diversi tipi di browser e risoluzioni dello schermo, poiché l’area “above the fold” può essere diversa per ogni utente. In particolare, le applicazioni mobili dovrebbero essere menzionate qui. Google Analytics fornisce uno strumento che mostra il contenuto visibile di una pagina Web in diversi browser e risoluzioni dello schermo.

AboveTheFold.png

Importanza per l’ottimizzazione dei motori di ricerca

Un layout che tenga sufficientemente conto della sezione “above the fold” non è solo facile da usare, ma può anche essere valutato positivamente da Google. La ragione di Google per questo è che molti banner pubblicitari, che sono posti “sopra la piega”, possono influenzare negativamente la facilità d’uso di un sito web. Google presuppone che gli utenti cerchino informazioni e non pubblicità. Il motore di ricerca vuole evitare che la quantità di banner pubblicitari “above the fold” non superi un certo limite. Google specifica tre banner e quindi ha implementato un cambiamento nel suo algoritmo per garantire che il contenuto importante di una pagina possa essere visto dagli utenti di Internet “above the fold.”

Alcuni operatori di siti web progettano solo la parte visibile per gli utenti. Tutto sotto quell’area visibile serve solo a fornire contenuti sufficienti per i motori di ricerca. Il valore utente di questo contenuto è piuttosto limitato.

Una modifica dell’algoritmo di Google è stata implementata nel gennaio 2012, che ha penalizzato i siti Web con troppi banner pubblicitari “above the fold” (“Top Heavy”). Se ci fossero troppi banner pubblicitari posizionati in alto, la pagina potrebbe scivolare verso il basso nell’indice. Questo è stato seguito da un altro adeguamento di questo aggiornamento (“Top Heavy 2”) nel mese di ottobre 2012. Dal punto di vista di Google, non è consigliabile posizionare il contenuto effettivo della pagina sotto la piega. Peggiora l’esperienza dell’utente. Può influire negativamente su un sito Web se troppi link di Google AdSense o troppa pubblicità sono posizionati nell’area visibile della pagina. Per quanto riguarda il posizionamento di banner pubblicitari nella zona che è visibile senza scorrimento, “less is more.”

Collegamenti Web

  • Miglioramento dell’algoritmo di layout di pagina in Google Webmaster Central Blog
  • Condurre l’analisi delle dimensioni del browser all’interno di Google Analytics nel blog di Google Analytics
  • Scorrimento e attenzione von Jakob Nielsen

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.