Quando Jae Kim ha lanciato il barbecue coreano Chi’Lantro BBQ ad Austin, in Texas, nel febbraio 2010, ha pensato che servire tacos e burritos fusion coreano-messicani alla folla a tarda notte della città sarebbe stato sufficiente per creare un ronzio e portarlo al suo sogno di aprire un ristorante. Ma c ” era un pezzo mancante, ed è venuto a Kim una fatidica notte come si lamentava lo smaltimento di un lotto inutilizzato di kimchi. Ha ammucchiato il kimchi su patatine fritte e accatastato con altri ingredienti, e le patatine fritte Kimchi originali sono nati.

Armato delle famose patatine Kimchi e di un crescente successo nazionale, Kim ha scalato Chi’Lantro come un concetto di mattoni e malta e ha ottenuto una spinta extra da un aspetto “Shark Tank” nel 2016. Il marchio ha appena celebrato il suo 10 ° anniversario e si sta preparando a lanciare un programma di franchising per la crescita al di fuori di Austin.

In una recente intervista “Fast Forward”, Kim ha condiviso sei suggerimenti su come ha reso Chi’Lantro un grande successo nell’ultimo decennio.

1. Sogna in grande-ma inizia in piccolo

Mentre originariamente voleva essere un architetto, Kim dice che alla fine ha capito che il design non era qualcosa a cui avrebbe prosperato. Aprire il suo ristorante, tuttavia, sembrava un’opportunità più realistica.

In primo luogo Ha aperto un negozio di caffè, ma non è riuscito—era dall’altra parte della strada da uno Starbucks. Ma Kim non ha lasciato che il fallimento lo tenesse giù. Con savings 30.000 in risparmi e una carta di credito al massimo, ha ottenuto un camion di cibo e assunto un cuoco. Ha pensato che avrebbe potuto fare almeno tre mesi con i soldi che aveva a portata di mano.

Kim dice sognare in grande è una necessità per tutti coloro che cercano di entrare nel settore della ristorazione. Ma iniziare in piccolo con un solo camion di cibo gli offriva anche un modo meno rischioso per lanciare il marchio Chi’Lantro.

“Ho sempre avuto un sogno di gestire un ristorante”, dice. “Non ho mai avuto i soldi per farlo. Non ho mai avuto la giusta esperienza. Ma un camion di cibo era solo lo sbocco perfetto per me in quel momento per iniziare e vedere dove è andato.”

2. Macinare ogni giorno

La maggior parte chiunque nel settore vi dirà quanto sia difficile aprire un ristorante. E un camion di cibo può essere ancora più difficile. Kim dice che a volte dormiva sul camion solo per poter arrivare alle 3 o alle 4 del mattino servendo la folla notturna di Austin. Poi avrebbe dovuto svegliarsi il giorno dopo e fare tutto da capo.

“Non c’è proprio tempo per cercare. Ho solo bisogno di cucinare, servire i nostri clienti, pulire il camion, twittare e farlo ogni singolo giorno e assicurarmi che i nostri clienti ricevano il meglio che posso offrire”, dice. “Non ha senso alzare lo sguardo. Devi perfezionare quello che stai facendo oggi e crederci.”

Aggiunge che un atteggiamento senza rimpianti in quei giorni lo spinse a dare il massimo al business. “Preferirei fallire e solo dire a me stesso,’ Sai una cosa? Ho fatto del mio meglio. Ho lavorato così duramente”, dice.

3. Gioca sulla scena

Austin è conosciuta come uno dei centri culturali della nazione, sede di una robusta comunità creativa, una solida scena di start-up e sia un college (Università del Texas) che la capitale dello stato.

È anche sede di South by Southwest (SXSW), una delle principali conferenze sull’innovazione e festival musicali del paese che attira migliaia di visitatori ad Austin ogni marzo. L’evento si è rivelato un grande trampolino di lancio per Chi’Lantro nei suoi primi giorni, come Kim dice di essere stato in grado di sfruttare la popolarità precoce dei social media, uno strumento particolarmente forte con gli influencer tecnologici che hanno partecipato a SXSW.

Parcheggiando il camion nel centro di Austin e mettendosi di fronte a quegli influencer, Chi’Lantro è diventato un nome sulle labbra di molti partecipanti SXSW—tanto che il marchio ora ha un camion di stanza proprio fuori dal Centro congressi di Austin per ogni SXSW.

“Tutto era solo al livello della strada in quel momento”, dice del marketing di Chi’Lantro nei suoi primi anni. “Ricordo che le band suonavano davanti al nostro food truck, che attirava folle, e le persone stavano twittando e facendo il check-in . E ‘ stata un’esperienza davvero divertente. Abbiamo approfittato di tutta la scena, e ci stavano scrivendo così tanto perché sono tutti qui.”

4. Crea il tuo buzz

Naturalmente, SXSW è solo una settimana di ogni anno. Chi’Lantro non poteva sempre contare su quell’evento per attirare l’attenzione e i clienti su quello che alla fine è diventato una flotta di cinque camion di cibo.

Nelle notti lente, Kim ha trovato un modo creativo per attirare gli ospiti. Avrebbe detto ai suoi cuochi di gettare il cibo sulla griglia, anche se nessuno aveva posto un ordine. L’odore, pensò, avrebbe invitato le persone verso il camion per vedere cosa stava cucinando.

È stata una di queste notti che Kim ha sviluppato le patatine Kimchi originali. Dice che nessuno stava ordinando kimchi perché non lo conoscevano molto, il che significava che ne stava buttando via un sacco. Così ha deciso di gettare un po ‘ di esso sulla griglia e vedere cosa è successo.

” Ho caramellato il kimchi, e c’erano due cose che non stavamo dicendo, patatine fritte e kimchi, perché la gente pensava solo che fossimo un posto per taco e burrito”, dice. “Così una notte ho messo tutto insieme sul letto di patatine fritte. Ho messo kimchi caramellato, barbecue coreano, coriandolo, cipolla, salse e semi di sesamo in cima, e lo servirei alla persona ubriaca che non sapeva cosa volevano ottenere.”

È stato un momento di epifania per il marchio. Quei clienti ubriachi tornarono ancora e ancora, e costruirono un ronzio per Chi’Lantro che avrebbe guidato il suo continuo successo.

5. Adatta la tua attività al formato

Mentre i camion di cibo hanno aiutato a far decollare Chi’Lantro, Kim sapeva di voler ruotare verso ristoranti di mattoni e malta, che vedeva come più redditizi. Ma questo significava che aveva bisogno di evolvere il marchio a più di un business di mattoni e malta.

“Quando sono andato nei ristoranti, sapevo che dovevamo diventare più una cucina quotidiana”, dice Kim. “Voglio che le persone vengano due volte a settimana e si sentano bene a mangiare a casa nostra. Così abbiamo introdotto ciotole di riso e insalatiere.

Aggiunge che i ristoranti in mattoni e malta devono pensare di più alla demografia nelle immediate vicinanze. Ad esempio, se c’è un marchio di yoga dall’altra parte della strada, il ristorante dovrebbe essere posizionato per catturare lo stesso cliente che va in studio.

“Vogliamo quel cliente? Sì, ” dice. “Quindi dobbiamo introdurre qualcosa che gli piace, ma rimanere comunque all’interno del nostro concetto.”

Chi’Lantro ora ha sei ristoranti di mattoni e malta e un camion di cibo.

6. Continua a imparare

Un’apparizione su “Shark Tank” nel 2016 ha aiutato Chi’Lantro a guadagnare l’attenzione nazionale, e ha anche segnato il business un investimento da shark Barbara Corcoran (uno che Kim alla fine si è allontanato da; “Solo il mio cuore che dice di no”, dice).

Kim dice che apparire su “Shark Tank” lo ha aiutato a capire molto meglio il mondo finanziario dei ristoranti. Ha iniziato a scavare di più nel mondo più ampio del business della ristorazione e delle risorse a sua disposizione, e si è impegnato a imparare dagli errori di altri marchi.

“Avevo così tanto da imparare”, dice. “Stavo vedendo un sacco di successo nel nostro settore, così come un sacco di fallimenti nel nostro settore. Un sacco di concetti che sollevano un sacco di soldi e falliscono. E volevo davvero capire perché stavano fallendo.”

Che l’istruzione continua oggi come Kim si prepara a lanciare un programma di franchising per Chi’Lantro.

“Non posso dare ciò che non so ai franchisee; sono altrettanto responsabile del loro successo”, dice Kim. “Siamo in grado di offrire che il nostro marchio è stato intorno per 10 anni, e la dice lunga su come siamo, come operiamo il business, e chi siamo come cultura aziendale. E penso che la gente comprerà in questo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.