Se hai la spondilite anchilosante, sai che i sintomi possono andare e venire. Ma quando lo senti, il dolore può essere paralizzante. Mentre i farmaci possono aiutare a gestire il dolore e gonfiore, ci sono anche modi naturali per ottenere la vostra condizione sotto controllo.

La spondilite anchilosante è una forma infiammatoria di artrite che causa dolore e rigidità nelle articolazioni spinali e nelle articolazioni tra la colonna vertebrale e il bacino. Nel tempo, le ossa spinali possono fondersi insieme.

Questa condizione dolorosa non è limitata alla colonna vertebrale. Può anche influenzare le caviglie, i talloni, le costole, i fianchi, le spalle, le mani e persino gli occhi.

Esiste una varietà di farmaci che il medico può prescrivere per trattare la spondilite anchilosante. La maggior parte di questi farmaci sono fatti per controllare l’infiammazione e il dolore.

I farmaci possono fare solo così tanto, però. Ci sono altri passi che puoi prendere per mettere il trattamento nelle tue mani.

Le terapie naturali – tra cui esercizio fisico, correzione della postura e farmaci complementari – possono rimetterti in piedi, vivendo ancora una volta una vita attiva.

Non lasciare che la spondilite anchilosante controlli la tua vita. Lavorando con il medico, un fisioterapista e altri esperti, è possibile sviluppare un piano di trattamento che coinvolge più di farmaci.

Esercizio

L’esercizio è buono per te se hai la spondilite anchilosante o meno.

Per quelli con spondilite anchilosante, l’attività fisica o l’esercizio fisico possono migliorare il dolore nel tempo. Inoltre, l’esercizio fisico regolare può aumentare la flessibilità e ridurre la rigidità.

Non puoi fare qualsiasi tipo di esercizio, tuttavia. Ricorda, non ti stai allenando per le Olimpiadi. Stai curando una malattia.

È importante ascoltare il tuo corpo durante l’allenamento. Inizia con allenamenti che allentano i muscoli. Non sovraccaricare te stesso. Chiedi al tuo medico quali esercizi funzioneranno per te personalmente.

Con l’aiuto del medico e di un fisioterapista, probabilmente farai attività che rientrano in tre categorie principali di esercizio: esercizi di flessibilità, esercizi di rafforzamento ed esercizi aerobici.

Esercizi di flessibilità

Entrambi gli esercizi di stretching e range-of-motion aiutano a mantenere o migliorare la flessibilità delle articolazioni e dei muscoli. Una maggiore flessibilità può ridurre il rischio di lesioni, migliorare la postura e aumentare la funzione articolare.

In esercizi di range-of-motion, si piega delicatamente ed estendere le articolazioni per quanto possono comodamente andare. Questi possono essere fatti 5 a 10 volte al giorno nel comfort della vostra casa o al lavoro.

Lo stretching è un’altra semplice attività che puoi facilmente inserire nel tuo programma giornaliero.

Lo yoga è un’attività che coinvolge sia esercizi di stretching che di range-of-motion.

Esercizi di rafforzamento

Costruire i muscoli giusti può prendere parte dello stress delle articolazioni dolorose, dando loro anche più supporto. Esercizi di rafforzamento ti aiuteranno a costruire questi muscoli.

Il sollevamento pesi è un tipo di esercizio di rafforzamento. È importante non sollevare troppo peso, però, in quanto può causare ulteriori danni alle articolazioni.

Rafforzare gli allenamenti per i pazienti con spondilite anchilosante è probabile che includano esercizi di resistenza come sollevare un arto contro la gravità, sollevare pesi leggeri o tirare elastici. Muoversi attraverso l’acqua può dare ad alcuni pazienti tutta la resistenza di cui hanno bisogno.

Esercizi aerobici

È comune che le persone con spondilite anchilosante sentano più dolore e rigidità di notte o al mattino. Come tale, la condizione può prendere un pedaggio enorme sulla qualità del vostro sonno e la salute generale.

Oltre a potenziare la funzione muscolare intorno alle articolazioni, gli esercizi aerobici possono migliorare l’umore, il sonno e la salute generale.

Esercizi aerobici possono anche aiutare a perdere peso. Sbarazzarsi di peso in eccesso può prendere un po ‘ di stress fuori delle articolazioni colpite.

Esempi di esercizio aerobico includono camminare, andare in bicicletta, danza aerobica ed esercizi in acqua. È inoltre possibile ottenere il vostro esercizio aerobico attraverso l’utilizzo di attrezzature come tapis roulant e cyclette.

Postura

Una buona postura è la chiave per come si guarda e si sente come un paziente spondilite.

Quando i pazienti iniziano a sentire dolore alla colonna vertebrale, possono tendere ad incurvarsi. Mentre questo può sembrare temporaneamente prendere lo sforzo di gravità fuori la colonna vertebrale, una postura piegata mette in realtà più sforzo sulle articolazioni.

Puoi lavorare con un fisioterapista o da solo per migliorare la tua postura.

In piedi alto

Tenendo il mento nella giusta posizione è il primo passo per una postura dritta. Che tu sia seduto o in piedi, dovresti tenere il mento orizzontale sul pavimento, tirato leggermente indietro e al centro.

Indietro contro il muro

Puoi controllare la tua postura stando dritto con la schiena contro un muro davanti a uno specchio. I talloni dovrebbero essere a quattro pollici dal muro, con le spalle e le natiche il più vicino possibile al muro.

Prova a mantenere questa posizione per cinque secondi, quindi rilassati e ripeti.

Dovresti tenere traccia dell’allineamento della colonna vertebrale misurando lo spazio tra la parte posteriore della testa e il muro. Se nota cambiamenti significativi, si rivolga al medico.

Altri modi per mantenere una buona postura

Se trascorri molto tempo con una persona, dagli il permesso di farti sapere quando ti stai incurvando. Speriamo che non avrai bisogno di ricordare dopo un po ‘ di tempo.

Il tuo letto può anche influire sulla tua postura. Non ha bisogno di essere duro, ma fermo.

Cerca di non piegare il tuo corpo mentre dormi. I cuscini possono sovraccaricare il collo. Se hai bisogno di un supporto per la testa, puoi usare un piccolo asciugamano piegato.

Medicina complementare e alternativa

La medicina complementare e alternativa (CAM) sono i trattamenti che non sono attualmente considerati parte della medicina occidentale convenzionale. Ciò che è considerato CAM o convenzionale è in continua evoluzione. Quando un trattamento CAM è dimostrato di essere sicuro ed efficace, spesso diventa parte del trattamento tradizionale. Cioè, non è più “alternativa”.

Ci sono molti trattamenti alternativi che i pazienti cercano al fine di controllare il dolore della spondilite anchilosante. Anche se la maggior parte di questi trattamenti non sono stati rigorosamente testati, una grande quantità di pazienti spondilite anchilosante dicono di aver sentito miglioramenti attraverso CAM.

Agopuntura

Agopuntura comporta attaccare aghi ultra-sottili nella pelle in punti specifici intorno al corpo.

Gli scienziati non sono ancora sicuri di come esattamente l’agopuntura influenzi il corpo. Un pensiero è che gli aghi inviano un segnale al cervello e al midollo spinale per rilasciare molecole simili all’oppio che riducono il dolore.

Una quantità limitata di studi ha dimostrato che l’agopuntura migliora il dolore in alcune persone. Se eseguita da un professionista qualificato, la pratica è sicura.

Massaggio

Il massaggio non riallineerà la colonna vertebrale o eliminerà il dolore. Tuttavia, molti pazienti con spondilite anchilosante trovano che allevia una quantità di dolore riducendo allo stesso tempo lo stress.

Se il tuo massaggiatore sa che soffri di spondilite anchilosante, potrebbe essere in grado di progettare un massaggio orientato ad alleviare il dolore e migliorare il tuo benessere.

Il massaggio potrebbe non essere sicuro delle tue condizioni, ma sicuramente non peggiorerà.

Medicina tradizionale

Non è chiaro se la medicina tradizionale – o più specificamente, la medicina cinese – sia efficace nel trattamento di pazienti con spondilite anchilosante.

Alcuni studi hanno dimostrato un supporto limitato per l’uso di farmaci tradizionali. Tuttavia, sono necessarie molte più ricerche prima che tali trattamenti possano essere considerati sicuri ed efficaci.

Guida introduttiva

Se stai iniziando una terapia convenzionale o un trattamento CAM, è fondamentale parlarne prima con il tuo medico. Lui o lei può guidare l’utente attraverso entrambi i trattamenti medici e naturali.

Ciò che funziona per un paziente potrebbe non funzionare per un altro. Con l’aiuto del tuo medico e di altri esperti, puoi trovare quali esercizi e terapie funzioneranno meglio per le tue esigenze specifiche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.